Casa Editrice "Assembleias de Deus" condannata per plagio di libro di scrittore italiano residente in Brasile

Florianopolis, 12 febbraio 2012

La casa Pubblicadora das Assembleias de Deus (CPAD), che nel suo sito si autodefinisce la “editrice confessionale della maggior chiesa pentacostale del Brasile”, é stata condannata all´unanimità, anche in secondo grado, dalla seconda Vara Civil di Florianopolis, al risarcimento dei danni materiali e morali allo scrittore e giornalista italiano Franco Gentili, per aver plagiato integralmente il suo libro: “Tortura: instrumentos medievais”.
I giudici non hanno avuto dubbi sulla caratterizzazione del plagio, che significa l´appropriazione indebita, o il furto, del lavoro intelettuale di Gentili e hanno valutato il danno morale e materiale per un importo di circa 620.000 reais, con l´attualizzazione monetaria a gennaio 2012.

Abbiamo intervistato lo scrittore, che attualmente risiede a Florianopolis.

- Cosa ne pensa della sentenza ?

- Da un punto di vista morale mi soddisfa, perché viene riconosciuto il plagio in modo inequivocabile; da um punto di vista pratico, ritengo che i giudici siano stati generosi con la Casa Publicadora, che ha commesso il crimine piú infamante per una casa editrice: il plagio.

- La Casa Publicadora afferma che la colpa e dell´autore che ha plagiato il suo libro.

- A parte il fatto che il plagiatore era un pastore e ministro, piú volte premiato dall´Assembleia de Deus. Quando scopersi il plagio nel 1999, e entrai con l´azione giudiziaria, se fossero stati in buona fede, si sarebbero scusati e avrebbero ritirato il loro libro; al contrario, approffitando della lentezza della giustizia, fecero altre 7 edizioni triplicando il prezzo. Smisero di vendere il libro nel 2008 quando il giudice dispose il sequestro di tutti i libri ancora invenduti (pochi in veritá). E´evidente la totale e completa malafede, la loro indecenza é arrivata al punto che dalla quinta edizione, quando mi collocarono nella bibliografia, per bem due volte storpiarono il mio cognome. La maggior offesa che si possa fare ad uno scrittore. Questo mi ha indignato.

- La Casa Publicadora Assembleia de Deus, dopo la sentenza si é manifestata?

-Per l´amor di Dio, questi pastori che girano tutto il giorno con la Bibbia in mano e consumano la pagina dove sta scritto che il credente deve pagare il decimo, non hanno ancora aperto la pagina dove Dio impone “a ciascuno il suo”. Evidentemente il mio non me lo vogliono dare.

Back to top