Associazione Ricercatori Storici d'Italia

Spazio gestito direttamente dall'Associazione Ricercatori Storici d'Italia,
che è responsabile del contenuto di questa pagina


L´Associazione Ricercatori Storici di Italia, é una associazione senza fini di lucro, che ha come obiettivo principale la divulgazione della cultura italiana nel mondo. E´sorta nel 1985 per iniziativa di alcuni studiosi italiani e ha sue rappresentanze in Asia, in Africa, nel Nord America e nel Sud America, oltre naturalmente in quasi tutti i paesi d´Europa.
Nel Sud America é presente in Argentina, Uruguai, Equador e Brasile.
La rappresentanza brasiliana ha sede in Florianopolis (SC).
L´associazione dispone in Brasile di tre importanti Mostre Internazionali.
a) La Mostra Internazionale di Strumenti di Tortura Medioevali; 36 pezzi alcuni concessi in prestito da musei e castelli europei altri di proprietá dei soci, altri dati in concessione da collezionisti privati. E´giá stata esposta in 72 cittá del Brasile negli stati: Rio Grande del Sul,Santa Catarina, Paraná, San Paolo e Mato Grosso del sul. Inoltre sul tema sono state fatte conferenze e dibattiti in 22 universitá e prefetture.
b) La Mostra Internazionale sulla Storia del Nazismo; 27 pezzi provenienti da musei e campi di concentramento, 86 poster con foto e planimetrie (con storia) dei piú famosi campi di sterminio, é stata considerata dalla BBC inglese, una delle mostre piú complete e didatticamente interessanti del mondo.
c) La Mostra Internazionale Scienza e Arte -Leonardo da Vinci, portata dall´Italia nel 1999, quando ancora non era uscito il libro e film "Il codice Da Vinci" é composta da 12 riproduzioni in legno di invenzioni di Leonardo, 10 opera d´arte della grandezza naturale, 9 disegni di anatomia umana, 4 riproduzioni di disegni su pietra, e 10 poster con la vita di Leonardo.
Tutte queste mostre hanno avuto un successo di pubblico straordinario,in particolar modo le scuole. L´Associazione non gode di nessun contributo pubblico né dallo stato, né dalle Regioni, Province e Comuni. E´assolutamente indipendente e autonoma, ed é l´Associazione italiana in Brasile com la piú grande diffusione nei media. 123 interviste nella varie TV (compreso il programma di Jó Soares), 47 interviste radio, 317 articoli su giornali, molto spesso di pagine intere. Nel complesso un bilancio piú che positivo, e che continua in espansione. Nel futuro si prevede portare le mostre nel Centro - Nord del Brasile.

Back to top